Salta al contenuto Salta alla navigazione principale Salta al piè di pagina

Condizionamento a circuito chiuso

condizionamento a circuito chiuso In un sistema a circuito chiuso con sistemi, l'acqua circola nel sistema a circuito chiuso. In questo ciclo si possono ignorare l'evaporazione dell'acqua dell'impianto, il suo contatto con l'aria e gli effetti che modificano le altre proprietà biologiche o chimiche dell'acqua. Nei sistemi a circuito chiuso, il calore viene trasferito dal processo caldo all'acqua di raffreddamento, quindi in un altro scambiatore di calore il calore viene scaricato dall'acqua di raffreddamento nell'ambiente. Nei sistemi a circuito chiuso, il calore viene solitamente rimosso mediante raffreddamento ad aria in un sistema a circuito aperto o raffreddatori a ventola.

Quali sono le caratteristiche del sistema di condizionamento a circuito chiuso:

Ci sono molte applicazioni in cui viene utilizzata un'ampia varietà di sistemi chiusi, dal riscaldamento degli edifici al raffreddamento nella produzione di metallo primario. Di seguito vengono forniti esempi descrittivi di quando viene utilizzato un sistema chiuso anziché un sistema aperto;

  • È un processo importante in cui un malfunzionamento che può verificarsi nel sistema dell'acqua di raffreddamento può creare problemi molto importanti.
  • Un processo estremamente caldo in cui deve essere interrotta la formazione di incrostazioni sulle superfici di trasferimento del calore.
  • Quando è richiesto un dispositivo di raffreddamento con una temperatura inferiore a quella ambiente o 32 ᵒF (0ᵒC).
  • Quando è richiesta una temperatura dell'acqua superiore alla temperatura di ebollizione (es. sistemi di acqua calda pressurizzata)
  • Quando è richiesto un livello di controllo più elevato

condizionamento a circuito chiuso I sistemi di raffreddamento chiusi richiesti possono essere utilizzati nei processi di congelamento che operano sotto lo zero o per i sistemi di raffreddamento con un flusso di calore elevato come gli stampi per colata di acciaio. I sistemi di raffreddamento chiusi possono avere le seguenti caratteristiche specifiche;

  • Questi sistemi sono spesso costituiti da diversi metalli legati galvanicamente tra loro. Questi metalli sono acciaio dolce e leghe di rame e raramente alluminio, acciaio inossidabile e altri metalli.
  • Questi sistemi sono progettati per ridurre al minimo l'acqua di reintegro e lo spurgo, ma spesso una grande perdita d'acqua.
  • Poiché non vi è alcun spurgo nella progettazione di questi sistemi, si raccomanda la filtrazione dell'acqua restituita.
  • Il volume del sistema può essere di appena 0,04 m3 (10 gal) o di 26,500 m3 (7 milioni di galloni).
  • Alcuni sistemi funzionano senza flusso d'acqua, arresti intermittenti.

Quali sono i problemi nei sistemi ad anello con condizionamento a circuito chiuso:

  1. Corrosione
  2. Sterile
  3. Crescita microbica

Corrosionepuò generalmente essere controllato con una minima perdita di metallo, poiché possono essere caricate alte dosi di inibitori. Allo stesso modo, la formazione di squame può essere ridotta al minimo utilizzando acqua di trucco addolcita. Tuttavia, perdite d'acqua dovute a perdite o degrado microbico del materiale usato possono causare un aumento della corrosione e della formazione di incrostazioni.

Istituzionalmente, nelle condizioni di un sistema a circuito completamente chiuso, sterile Sebbene tutti i componenti costitutivi (come carbonato di calcio, solfato di calcio, sali di magnesio e silice) si accumulino sulle superfici metalliche, non crea un risultato evidente a causa delle quantità molto piccole. Tuttavia, in un sistema tipico, la perdita d'acqua richiede acqua di reintegro e gli ioni incrostanti contenuti nell'acqua di reintegro vengono aggiunti agli ioni nell'acqua del sistema chiuso. Ogni volta che viene aggiunta acqua al sistema, si verificano precipitazioni continue e si può formare una notevole quantità di calcare, causando il blocco dei passaggi dell'acqua e persino una riduzione del trasferimento di calore.

In un sistema chiuso di medie dimensioni, il sistema riceve poca luce solare, è povero di ossigeno e contiene pochissime sostanze nutritive. crescita microbicapotrebbe non essere considerato un problema. Ma in realtà, la crescita microbica può essere molto importante e creare enormi problemi. Le perdite nel sistema richiedono più acqua di reintegro, l'acqua aggiunta trasporta più ossigeno, detriti, sostanze nutritive nel sistema e inocula nuovi organismi microbici. Le perdite nel processo forniscono elevate quantità di nutrienti per i microrganismi. La maggior parte dei sistemi chiusi ha serbatoi aperti all'atmosfera o hanno chiusure per il flusso d'aria in modo che i livelli di ossigeno possano essere pari o prossimi alla saturazione. Infine, alcuni organismi microbici possono utilizzare alcuni inibitori della corrosione come i nitriti come nutrienti. Tutti questi fattori mostrano come si verificano problemi microbici nei sistemi ad acqua di raffreddamento chiusi. I problemi microbici contribuiscono alla contaminazione, alla corrosione e al ridotto trasferimento di calore. I biofilm, infatti, sono tra i depositi più isolanti che si possono incontrare sulle superfici di scambio termico.